Diagnosi

Diagnosi2018-10-29T09:58:41+00:00

gomitoANAMNESI E VALUTAZIONE GENERALE

Comprende le informazioni fornite dal paziente sul meccanismo di insorgenza del dolore, di un eventuale trauma, patologie pregresse, eventuali fattori predisponenti, stato di salute generale, ma soprattutto su come e quanto è stato utilizzato l’arto superiore, ed il gomito in particolare.

TEST DI VALUTAZIONE SPECIFICI

  • Manovra di Cozen: estensione del polso contro resistenza a gomito flesso
  • Manovra di Mills: pronazione passiva forzata con polso flesso e gomito esteso
  • Test di neurodinamica per differenziare fra problematiche tendinee e sofferenze neurali

VALUTAZIONE POSTURALE E FUNZIONALE

La valutazione posturale e dei movimenti funzionali del quadrante superiore forniranno informazioni su quali sono le posture abituali del paziente e su quali sono le abitudini funzionali di movimento dell’arto superiore.

ESAMI STRUMENTALI

Le indagini convenzionali in una fase iniziale non sono sempre utili: l’ecografia e la risonanza magnetica sono esami elettivi per le parti molli e possono evidenziare la sofferenza tendinea e la presenza di calcificazioni all’interno del tendine.

Solo in una fase avanzata la radiografia può risultare utile per evidenziare le piccole calcificazioni a livello dell’inserzione tendinea.

Una radiografia in fase iniziale può comunque escludere, nel caso in cui lo si supponga, altre lesioni ossee o altre patologie intra-articolari.

Indietro