Complicanze – insuccessi post-intervento artroscopico

Complicanze – insuccessi post-intervento artroscopico2018-10-29T13:00:41+00:00

ginocchioRigidità articolare
Mancanza di estensione completa (nel 2/5% dei casi)
Non permette una deambulazione corretta, in quanto il ginocchio non può arrivare ai gradi funzionali nella fase di appoggio; solitamente il trattamento consiste in una FKT più intensa con esercizi specifici e solo qualora il risultato non fosse soddisfacente può essere presa in considerazione un’artroscopia di “pulizia” (artrolisi). La mancata estensione provoca solitamente dolore anteriore al ginocchio e un sovraccarico cartilagineo con conseguente degenerazione precoce.
Mancanza di flessione completa
Solitamente non crea disturbi se il deficit è limitato agli ultimi gradi articolari, in quanto poco funzionali, non limita le prestazioni e migliora nel tempo; un trattamento chirurgico di artrolisi è necessario in rarissimi casi solo per deficit importanti.

Infezione (< 1% dei casi)
Solitamente i sintomi si evidenziano nei primi giorni dopo l’intervento (febbre elevata, dolore pulsante, ginocchio gonfio e caldo). In questi casi è necessario contattare il chirurgo al più presto per valutare un’eventuale terapia antibiotica. In alcuni casi può essere necessaria un’artroscopia con lavaggio articolare nelle prime settimane. L’infezione comunque molto spesso si risolve senza peggiorare il risultato finale.

Problematiche flebo-trombo-emboliche
Sono problematiche che possono verificarsi dopo un intervento agli arti inferiori,ma sono comunque molto rare dopo un’artroscopia del ginocchio, soprattutto quanto si esegue un intervento meniscale, dove la progressione di carico avviene in tempi molto brevi. Spesso viene prescritta una terapia farmacologia a base di eparina a basso peso molecolare, che viene somministrata con una iniezione sottocutanea sull’addome.

Gonfiore
E’ normale avere del gonfiore nei primi giorni post-intervento artroscopico. Se persiste può dipendere da un sovraccarico, da un uso non corretto del ginocchio o da un concomitante problema cartilagineo. Non sospendere la Fisiokinesiterapia ma adeguarla come quantità, intensità e progressione degli esercizi.

Dolore
Talvolta dopo l’intervento può essere ancora presente, soprattutto nei casi in cui è presente anche una lesione della cartilagine.

Indietro