Rachide cervicale inferiore

Rachide cervicale inferiore2018-10-29T08:24:24+00:00

cervicaleIl rachide cervicale inferiore è costituito dalle rimanenti 5 vertebre (C3-C7), che presentano un maggior grado di similitudine per forma e funzioni. Le peculiarità anatomiche che le caratterizzano:

  • corpo vertebrale di dimensioni ridotte rispetto alle vertebre sottostanti;
  • presenza di dischi intervertebrali (dal livello C2-C3 in poi);

Rispetto al tratto cervicale superiore, questa regione della colonna è specializzata non più nella rotazione, ma nella flessione anteriore, posteriore (estensione) e nell’inclinazione laterale.

  • il sostegno del capo
  • la protezione del midollo spinale
  • movimento e orientamento del capo

rachide_cervicale_inferioreLe funzioni fondamentali del rachide cervicale sono:

Tutte queste funzioni sono assicurate dall’anatomia del tratto e dalla combinazioni delle diverse possibilità di movimento descritte in precedenza.

Fondamentale per la buona salute del sistema articolare cervicale è l’equilibrio del sistema  attivo (cioè muscolare).

La colonna cervicale, come il resto del rachide è circondata da muscoli che devono da un lato stabilizzare i diversi segmenti, mentre dall’altro devono produrre il movimento.

Didatticamente si possono individuare muscoli stabilizzatori e mobilizzatori, le cui differenze funzionali, combinate fra loro permettono le molteplici funzioni del rachide cervicale.

Proprio da questa complessità di sistema parte la necessità di rieducare finemente il sistema posturale, il sistema di stabilizzazione e di mobilizzazione, qualora si individui una disfunzione del rachide cervicale.

rachide_cervicale_inferiore_anatomia

Indietro